Con la nostra ultima tappa, arriviamo sull’Appennino Pistoiese. L’ incontro si è svolto in un nuovo Comune, nato da pochi mesi, grazie al processo di fusione fra le precedenti amministrazioni di San Marcello e Piteglio. Già dai primi interventi appaiono evidenti alcune caratteristiche particolari di questa area geografica. Se un tempo questa montagna poteva contare su una particolare presenza industriale, tale ciclo è ormai giunto alla sua conclusione ed è quindi necessario pensare a una nuova strategia di sviluppo. Per poter giungere a questo risultato è necessario, in primo luogo, realizzare un mutamento culturale per mettere al centro delle politiche regionali la montagna, attraverso nuovi meccanismi di integrazione, capaci di contemperare gli interessi di tutte le aree geografiche. Sono necessarie, quindi, politiche per la montagna, mirate, specifiche e d integrate: mirate, poiché pensate e predisposte per le aree montane; specifiche, rivolte, quindi, alle specificità dei diversi territori montani, distinti e differenti, ognuno con le sue particolarità; integrate, e cioé capaci di tenere insieme tali differenze, integrandole nell’interesse generale del territorio regionale.
Al tempo stesso, soprattutto per delle zone di confine come l’Appennino Pistoiese, è necessario sviluppare dei progetti di rete a dimensione interregionale, e, quindi, condivisi con la Regione Emilia-Romagna. Emergono, inoltre, problemi e proposte, sia generali, come la volontà di rivedere i patti territoriali, sia specifiche, come la necessità di trovare il modo di conservare i piccoli plessi scolastici. E’ stato posto, inoltre, il tema di come rendere produttivo il demanio, utilizzando al meglio gli operai forestali sul proprio territorio e cercando la collaborazione dei privati per la creazione di una piattaforma forestale.
In conclusione sono stati evidenziati i punti fondamentali, da cui partire per una politica adeguata per questi territori: defiscalizzare, finanziare leggi esistenti mai rese operative e realizzare un progetto di comunità a livello locale. La vera sfida che si pone di fronte ai Comuni montani è, senza dubbio, la coesione.

Il programma della giornata

Hanno preso parte l’Unione dell'Appennino Pistoiese, Comune di San Marcello Piteglio, Confesercenti, Confcommercio, Cna, Confartigianato, Associazioni e imprese locali.

 

I TEMI TRATTATI

 

Adottare una strategia condivisa sulla montagna
Coesione
Sviluppo di nuove progettualità
Meno vincoli e burocrazia
Tema della resilienza
Mantenimento e potenziamento delle infrastrutture viarie
Mantenimento dei plessi scolastici
Potenziamento dei servizi alla persona
Sanità: riportare il pronto soccorso nella struttura ospedaliera
Valore delle imprese presenti
Adeguare le normative alle necessità e alle caratteristiche di questi territori
Fondi e organizzazione innovativa delle aree demaniali
Politiche forestali adeguate

 

 

 

SanMarcello