E' la quinta tappa del nostro percorso di avvicinamento agli Stati Generali della Montagna toscana. Una caratteristica particolare accomuna i territori, rappresentati all'incontro di Radicondoli: si tratta di aree geotermiche. Sono, quindi, Comuni contraddistinti da originali potenzialità, ma anche da specifiche problematiche. Ripensare il sistema di gestione del geotermico, affinché sia possibile integrare tale settore con le politiche di sviluppo dei territori: è questa un'opinione da più voci espressa. La geotermia è un'importante risorsa che deve essere governata nell'interesse generale.
Il riordino delle funzioni provinciali è un altro tema emerso con chiarezza nell'incontro di Radicondoli, come già avvenuti in precedenti incontri. Riguarda aspetti specifici, particolarmente evidenti nei territori montani, come, ad esempio, il problema della manutenzione delle strade; ma pone, più in generale, la necessità di un programma di ridefinizione che abbia una dimensione regionale.
In questo senso, Gli Stati Generali della montagna dovranno promuovere alcune priorità strategiche di sviluppo delle zone montane, per le quali la Regione possa assumere impegni specifici. La montagna, infatti, ha bisogno di provvedimenti legislativi: interventi specifici in tema di fiscalità, nella sanità, e una semplificazione delle regole per il mantenimento delle attività e dei servizi. L’obiettivo è quello di inserire questi temi nella futura programmazione della Regione Toscana.

Erano presenti: l’Unione dell’Alta Val di Cecina, l’Unione della Val di Merse, Comune di Radicondoli, Comune di Pomarance, Comune di Chiusdino, Comune di Montieri, Comune di Monteverdi Marittimo, Cosvig (Consorzio per lo sviluppo delle aree geotermiche), imprese locali, Cia.

Il programma della giornata

 

I TEMI TRATTATI

 

Ridefinizione dell’assetto istituzionale: ruolo degli enti intermedi
Manutenzione delle infrastrutture viarie
Importanza del mantenimento dei servizi essenziali: scuola e sanità
Ridefinizione dei criteri sulla montanità nel PSR
Ruolo della forestazione e ridefinizione della delega
Adeguare le normative alle necessità e alle caratteristiche di questi territori
Promozione turistica
Fiscalità agevolata e differenziata
Semplificazione normativa
Importanza di una politica specifica per la montagna
Introduzione di deroghe per garantire i servizi
Condividere la politica locale con i sindaci
Sviluppo della geotermia nel rispetto della vocazione territoriale

 

Radicondoli